Von dieser Seite aus kann in die Ausschreibungsunterlagen und in die wichtigsten Verhandlungsparameter eingesehen sowie das Angebot zur Ausschreibung eingereicht werden.

Die Ausschreibung läuft.

Unternehmen die noch nicht als Lieferanten im Adressenverzeichnis registriert sind können dennoch einreichen indem sie auf die Schaltfläche klicken

Betrieb für Sozialdienst BozenElektronische Ausschreibung053614/2020

OFFENES VERFAHREN ÜBER EU-SCHWELLE FÜR DIE FÜHRUNG DER DIENSTE IM AUFNAHMEZENTRUM "HAUS GRAF FORNI" IN DER RITTNERSTRASSE NR. 31/A IN BOZEN

(Ausschreibung läuft)
Der Betrieb für Sozialdienste Bozen (B.S.B.) erteilt die folgenden Dienste für Obdachlose: Nachtquartier, Flüchtlingszentrum, Tagesstätte, Aufnahmezentrum für nicht begleitete ausländische Minderjährige und ehemalige nicht begleitete ausländische Minderjährige, Aufnahmezentrum für Personen in plötzlichen Notlagen/in sozialer Dringlichkeit und Unterkünfte für Familien.
Art des Auftrags:
Dienstleistungen
Bereich Soziale und andere besondere Dienstleistungen:
Ja
Sektor:
Ordentlich
Art der Realisierung:
Vergabevertrag
Art des Verfahrens:
Offen
Art der Ausführung:
Elektronisch (online)
Abwicklung der Ausschreibung:
Ausschreibung in geschlossenem Umschlag
Datum der Veröffentlichung:
06/10/2020 10:11
Kode Ausschreibung AVCP:
7895656
Ausgenommener Vertrag:
Nein
Verfahren zur Auswahl des Vertragspartners:
Offenes Verfahren
Aufträge, welche Sozialklauseln erfüllen:
Ja

Zusätzliche Informationen

Vorhaben/Ankauf aus Programmierung:
S01710790211201900137 - HAUS GRAF F.J. FORNI – Führung der Dienste im Aufnahmezentrum

Kategorien

  • 85311. Dienstleistungen im Sozialwesen in Verbindung mit Heimen

Teilnahme- und wirtschaftliche Kriterien

Teilnahme an allen Losen verpflichtend:
Ja
Zuschlagskriterium:
Wirtschaftlich günstigstes Angebot: bestes Qualitäts- und Preisverhältnis (Umgekehrte Proporzionalität)
Ablauf der Vergabe: Abschlag - Aufgebot:
Prozentueller Abschlag
Dezimalstellen:
2
Bewertung mit Parameterangleichung:
Ja

Lose

#BetreffCIGMengeBetragAnlagenAnfragenPunkte PreisPunkte Qualität
1 FÜHRUNG DER DIENSTE IM AUFNAHMEZENTRUM "HAUS GRAF FORNI" IN DER RITTNERSTRASSE NR. 31/A IN BOZEN84554255711 DER DIENST2.917.500,00 €01120,0080,00

Anfragen zur Versendung von Dokumenten

# Dokument Art der Anfrage Anmerkungen
1 Gründungsakt der zeitweiligen Firmenvereinigung/der EWIV (Europäische Wirtschaftliche Interessenvereinigung)/des Konsortiums Administrative Nicht zwingend (kein oder ein Dokument zugelassen)
Elektronisch mit digitaler Unterschrift
Gemeinsame Übermittlung
2 ANLAGE A - Anagrafische Daten Administrative Obligatorisch (nur ein Dokument zugelassen)
Elektronisch mit digitaler Unterschrift
Getrennte Übermittlung

Datum

Beginn Angebotseinreichung:
06/10/2020 12:00:00
Ende Angebotseinreichung:
10/11/2020 12:00:00

Mitteilungen der Vergabestellen

# Mitteilungen
1

Pubblicata il 09/10/2020 15:19

Precisazione sui criteri di valutazione - Klarstellung bez. der Bewertungskriterien

Ente committente: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

Stazione appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

Gara: PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Auftrag gebendes Amt: Betrieb für Sozialdienst Bozen

Vergabestelle: Betrieb für Sozialdienst Bozen

Ausschreibung: OFFENES VERFAHREN ÜBER EU-SCHWELLE FÜR DIE FÜHRUNG DER DIENSTE IM AUFNAHMEZENTRUM "HAUS GRAF FORNI" IN DER RITTNERSTRASSE NR. 31/A IN BOZEN

Buonasera,

si inoltrano per opportuna precisazione i seguenti chiarimenti relativi al documento "criteri di valutazione":

CRITERIO L)

Esperienza professionale maturata nel ruolo di coordinatore del servizio.

CRITERIO M)

Il punteggio sarà ripartito per ogni singolo operatore.

Per calcolare il punteggio si somma quello degli operatori selezionati e si divide per il numero degli stessi. Il punteggio così ottenuto darà l‘esito finale.

Cordiali saluti

l'Autorità di Gara

---------------------------------------------------------------------------------------------

Guten Abend,

Die folgenden Erklärungen in Bezug auf das Dokument "Bewertungskriterien" werden zur angemessenen Klarstellung weitergeleitet:

KRITERIUM L)

Effektive Vollendete Berufserfahrung als Verantwortlicher bzw. Koordinator des Dienstes.

KRITERIUM M)

Die Punktezahl wird für jede einzelnen Mitarbeiter verteilt.

Um die Punktezahl zu berechnen werden die Punkte der einzelnen Mitarbeiter summiert und dann durch die Anzahl der Mitarbeiter geteilt. Diese Punktezahl ist das Ergebnis dieses Kriteriums.

Mit freundlichen Grüßen,

die Ausschreibungsbehörde

Erläuterungen

Um Erläuterungen zu diesem Wettbewerb zu übermittelnalla Provincia Autonoma di Bolzano anklicken:Erklärungsanfrage

# Erläuterungen
1

Pubblicata il 16/10/2020 12:13

Antrag

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Con riferimento al requisito di partecipazione in cui viene richiesto ai partecipanti di “aver eseguito nel triennio precedente la data di pubblicazione del bando di gara servizi analoghi risultanti regolarmente eseguiti per un importo non inferiore ad € 1.500.000,00 al netto d’IVA) con un massimo di 3 contratti rispettivamente accordi.” “Si considerano servizi analoghi tutti i servizi che sono destinati alla gestione di strutture per persone senza dimora, case di ospitalità, centri di accoglienza”, si chiede conferma del fatto che servizi residenziali rivolti in favore di utenti affetti da ludopatia e/o alcoldipendenza, nonché servizi, sempre residenziali, rivolti a utenza psichiatrica, sono da ritenersi analoghi e pertanto utili ai fini dell’ammissione alla partecipazione alla presente gara.

Come noto infatti, unanime giurisprudenza ha definito il concetto di analogia ai fini della valutazione dei servizi dichiarati in sede di gara per la dimostrazione del requisito di capacità tecnica ricomprendendo tutti quei servizi/forniture resi nel medesimo settore imprenditoriale (ex multis, si veda Cons. Stato, sez. V, 18 dicembre 2017 n. 5944, laddove si afferma che “Nelle gare pubbliche, laddove il bando di gara richieda quale requisito il pregresso svolgimento di «servizi analoghi», tale nozione non può essere assimilata a quella di «servizi identici» dovendosi conseguentemente ritenere, in chiave di favor partecipationis, che un servizio possa considerarsi analogo a quello posto a gara se rientrante nel medesimo settore imprenditoriale o professionale cui afferisce l’appalto in contestazione, cosicché possa ritenersi che grazie ad esso il concorrente abbia maturato la capacità di svolgere quest’ultimo” . Oppure ancora (Consiglio di Stato, n. 3267/2018), è stato affermato che “se la lex specialis richiede ai partecipanti di documentare il pregresso svolgimento di “servizi analoghi”, la stazione appaltante non è legittimata ad escludere i concorrenti che non abbiano svolto tutte le attività oggetto dell’appalto nè ad assimilare impropriamente il concetto di “servizi analoghi” con quello di “servizi identici”, atteso che la ratio sottesa a tale clausola del bando è il contemperamento tra l’esigenza di selezionare un imprenditore qualificato ed il principio della massima partecipazione alle gare pubbliche”). Essendo evidente che le tipologie di servizi più sopra citate appartengono al medesimo settore imprenditoriale (e, a maggior ragione, alla medesima tipologia di servizio, avente natura residenziale e valenza socio-sanitaria), si richiede pertanto conferma del fatto che detti requisiti possano essere utilmente spesi ai fini della partecipazione alla presente procedura.

distinti saluti

ANTWORT

Stazione Appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

Stazione appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

si conferma che i servizi residenziali rivolti in favore di utenti affetti da ludopatia e/o alcoldipendenza, nonché servizi, sempre residenziali, rivolti a utenza psichiatrica, sono da ritenersi analoghi e pertanto utili ai fini dell’ammissione alla partecipazione alla presente gara.

Cordiali saluti,

l'Autorità di Gara

2

Pubblicata il 23/10/2020 14:24

Antrag

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

in relazione alla gara in oggetto siamo cortesemente a richiedere i seguenti chiarimenti.

1) Relativamente al Capitolato Oneri:

• Pag. 5, punto D: si chiede di specificare quanti posti sono da destinare a MSNA e quanti a neo maggiorenni EX MSNA.

• A pag. 16, punto a), e a pag. 22, punto a), si chiede di allegare alla cartella dell’ospite “copia della seguente documentazione”. Non essendoci a seguire un elenco di tale documentazione, si chiede di specificare a cosa si fa riferimento.

• Pag. 21, punto b): si chiede se l’impegno a individuare un’area per lo stoccaggio di generi alimentari da distribuire alle persone di cui al precedente punto a) implichi che per le stesse non è prevista la distribuzione di colazione, pranzo e cena o se sia solamente da intendersi di conservare generi alimentari da distribuire in caso di emergenza.

• Pag. 22, punto f): si chiede se non siano previsti rimborsi come è invece indicato negli omologhi punti g) di pag. 18 e g) di pag. 21.

• Pag. 27, punto 2: nella guida alle esternalizzazioni di servizi e attività dell’ASSB del 2012 ivi richiamata si fa rifermento anche a un costo dei pasti di 12 euro a giornata per ciascun utente. Si chiede in quali casi si debba far riferimento ai 7 euro e in quali casi ai 12 euro, considerato che i 7 euro non sono allineati con i costi attuali.

2) Relativamente ai pasti, si chiede se la cucina del piano terra sia adeguatamente attrezzata e a norma di legge per la preparazione di pasti ad uso interno.

3) Relativamente ai Criteri di valutazione: il criterio K parla di esperienza del Coordinatore in servizi analoghi, rivolti alla stessa tipologia di utenza e con attività similare. Nelle Comunicazioni della Stazione appaltante pubblicate il 09/10/2020 si fa riferimento al criterio L e si aggiunge: Esperienza professionale maturata nel ruolo di coordinatore del servizio. Si chiede se vi sia un refuso nell’indicazione del criterio e inoltre si chiede di specificare nel dettaglio quale esperienza venga richiesta al Coordinatore.

4) Relativamente alla Planimetria: la planimetria allegata nella documentazione di gara fa riferimento ad un’altra struttura; si chiede di poter avere la planimetria della struttura “Casa Conte Forni” oggetto della gara.

Grazie.

ANTWORT

Stazione Appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

Stazione appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

scusandoci per il ritardo nella risposta, di seguito i riscontri al Vostro quesito:

Relativamente al capitolato oneri:

a) i posti sono destinati unicamente ai MISNA. Se durante la loro permanenza in struttura compiono la maggiore età, possono permanere per il tempo strettamente necessario al loro trasferimento in altro centro. Non possono essere dimessi senza una sistemazione alternativa.

b) Pag. 16 punto a --> L’aggiudicatario è tenuto a raccogliere e conservare nella cartella personale dell’utente (che creerà per ogni minore) tutta la documentazione sanitaria (in una cartella) e quella generica quale ad es. i documenti (passaporto, permesso di soggiorno, doc. identità, progetto sociale, corsi frequentati, ricerca lavoro, alloggio e tutto quanto stia a dimostrare il percorso fatto dal minore dal suo arrivo in struttura). La documentazione dovrà essere messa a disposizione dell’ASSB qualora questa la richieda. Pag. 22 punto a -> uguale come per il precedente, ma relativamente ai nuclei familiari.

c) Attualmente vengono forniti da una ditta esterna colazione, pranzo e cena (richiesti dall’ente gestore e pagati tramite domanda di AES). È necessario individuare un’area per lo stoccaggio di generi alimentari da distribuire alle persone in caso di emergenza (es. nuovi arrivi).

d) Il costo per giornata alimentare è stabilito in € 7 al netto d’iva. Rimane a discrezione dell’ente appaltatore preparare i pasti in proprio.

Relativamente ai pasti:

a) Si lo è.

Relativamente ai criteri di valutazione

a) Requisiti richiesti al coordinatore: essere già stato coordinatore in servizi analoghi, rivolti alla stessa tipologia di utenza e con attività similare.

Relativamente alla Planimetria:

a) Allegata al bando troverete la planimetria corretta della struttura, già sostituita dal portale in data 14.10.2020

Cordiali saluti,

l'Autorità di Gara

3

Pubblicata il 23/10/2020 14:36

Antrag

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

ai fini della partecipazione alla procedura in oggetto, si richiedono le seguenti informazioni:

3) Si richiedono le planimetrie della struttura con l’indicazione dei mq suddivisi per aree: nonostante l’invio di due documenti, risulta totalmente illeggibile il contenuto, tra l’altro non in scala, dai quale poter desumere i metri quadri

Grazie per la collaborazione

ANTWORT

Stazione Appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

Stazione appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

scusandoci per il ritardo nella risposta, inoltriamo al momento le planimetria come da Voi richieste.

Cordiali saluti,

l'Autorità di Gara
Download Allegato comunicazione-t763611i0a25344e2122.zip

4

Pubblicata il 23/10/2020 14:37

Antrag

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Con riferimento alla planimetria pubblicata, si fa presente che essa risulta essere a una risoluzione troppo bassa (le scritte sono illeggibili) e che inoltre, mancano le planimetrie dei singoli piani, rendendo con ciò impossibile rispondere al punto G) dei criteri di valutazione delle offerte tecniche, che prevedono per l’appunto l’uso di detta planimetria.

in attesa di riscontro,

si porgono Cordiali Saluti

ANTWORT

Stazione Appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

Stazione appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

scusandoci per il ritardo nella risposta, inoltriamo al momento le planimetrie come da Voi richieste.

I successivi riscontri ai Vostri quesiti verranno inoltrati lunedì 26/10/2020.

Cordiali saluti,

l'Autorità di Gara
Download Allegato comunicazione-t763611i0a25344e2122_1.zip

5

Pubblicata il 26/10/2020 13:40

Antrag

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

ai fini della partecipazione alla procedura in oggetto, si richiedono le seguenti informazioni:

1) L’attuale gestore del servizio in oggetto;

2) Si richiede di conoscere i seguenti dati inerenti il Personale dell’attuale appaltatore ai fini dell’applicazione della clausola sociale:

a. Contratto CCNL applicato

b. Mansione

c. Livelli di inquadramento

d. Scatti di anzianità maturati e maturandi

e. Monte ore settimanale

f. Tipologia di contratto applicato (tempo indeterminato o determinato)

g. Presenze di eventuali migliorie “ad Personam” o superminimi assorbibili o non assorbibili

h. Eventuali condizioni di limitazione (non idoneità alla mansione, ovvero prescrizioni limitative dell’incarico)

i. Presenza di eventuali Operatori in malattia, aspettativa o maternità o altro

l. Stato di aggiornamento dei singoli operatori relativamente ai corsi di formazione cogente (d.lgs.81/08), Prevenzione incendi rischio elevato, primo soccorso.

3) Si richiedono le planimetrie della struttura con l’indicazione dei mq suddivisi per aree: nonostante l’invio di due documenti, risulta totalmente illeggibile il contenuto, tra l’altro non in scala, dai quale poter desumere i metri quadri

4) A quanto ammontano le spese di pubblicazione?

5) Come è stata composta la base d’asta? Si chiede di specificare il valore economico di ogni singola voce e i calcoli che hanno determinato tali valori

6) Come è stato quantificato il costo della manodopera ed a quanto ammonta?

7) Quanti sono gli utenti del Centro Diurno?

8) Il servizio di trasporto andata e ritorno dal Centro Diurno, è onere dell’aggiudicataria? In caso affermativo, si richiede di quantificare i mezzi da fornire (se sono onere dell’aggiudicatario) ed i km medi annui percorsi nell’ultimo triennio

9) E’ possibile avere un elenco delle attrezzature messe a disposizione all’aggiudicatario?

10) Si chiede di chiarire quanti posti siano destinati all’accoglienza notturna. A pag. 15 del capitolato riporta: 16 posti destinati ai soggetti di cui al precedente punto a); massimo 10 posti destinati a soggetti con problematiche socio-sanitarie complesse; massimo 10 posti destinati a soggetti vincolati ad un progetto sociale. I posti letto, sono 28? Come sono attualmente ripartiti tali posti letto?

11) Chiediamo conferma dell’interpretazione del capitolato a pagina 19: la permanenza in struttura è fissata da un minimo di 4 giorni lavorativi, fino ad un massimo di 24 mesi anche non consecutivi

12) Chiediamo conferma che le persone destinatarie del servizio di cui all’art. 11 del capitolato, non usufruiscano di pasti. In caso contrario chiediamo di quantificarne la giornata alimentare

13) Per le persone ospiti degli alloggi per nuclei familiari, sono da fornire derrate alimentari?

14) Si richiede di descrivere le modalità di fatturazione: si tratta di un fisso mensile o ad ore effettivamente svolte?

15) Si richiedono i massimali da garantire dell’assicurazione RCT-RCO che l’aggiudicatario deve fornire

16) Si richiedono specifiche sul subappalto: è vietato come da disciplinare o è possibile

Grazie per la collaborazione

ANTWORT

Stazione Appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

Stazione appaltante: Azienda Servizi Sociali di Bolzano

PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA EUROPEA PER LA GESTIONE DI SERVIZI DELLA CASA D'ACCOGLIENZA “CASA CONTE FORNI” DI VIA RENON 31/A A BOLZANO

Buongiorno,

qui di seguito la risposta ad alcuni Vostri quesiti:

1) L’attuale gestore del servizio in oggetto -->

R.T.I. River Equipe - Volontarius di Bolzano.

2) Si richiede di conoscere i seguenti dati inerenti il Personale dell’attuale appaltatore ai fini dell’applicazione della clausola sociale --> siamo in attesa di riscontro da parte dell'Ufficio incaricato.

3) Si richiedono le planimetrie della struttura con l’indicazione dei mq suddivisi per aree: nonostante l’invio di due documenti, risulta totalmente illeggibile il contenuto, tra l’altro non in scala, dai quale poter desumere i metri quadri --> risposto in data 23/10/2020.

4) A quanto ammontano le spese di pubblicazione? --> Nulla è dovuto alla Stazione Appaltante in questa fase di gara. Per eventuali spese inerenti alla partecipazione al presente bando e/o eventuale successiva aggiudicazione telematica, potete rivolgervi direttamente al SICP (numero verde per operatori economici 800 885122 e-mail help@sinfotel.bz.it)

5) Come è stata composta la base d’asta? Si chiede di specificare il valore economico di ogni singola voce e i calcoli che hanno determinato tali valori --> la domanda così posta non può essere considerata una richiesta di chiarimento ai fini della partecipazione alla presente. La base d'asta è comunque il risultato di calcoli sullo storico aziendale per la gestione di tale servizio comprensiva di spese per il personale impiegato, la formazione, gli straordinari notturni, per la sicurezza, di assicurazione, per i servizi di lavanderia e pulizia, per la manutenzione ordinaria, per i prodotti igienici, per il vitto, le utenze, spese di amministrazione e rimborsi amministrativi.

6) Come è stato quantificato il costo della manodopera ed a quanto ammonta? --> Il costo della manodopera è stato quantificato in base ai CCN in essere e/o in base alle tabelle dei costi del personale fornite dalla Provincia Autonoma Di Bolzano.

7) Quanti sono gli utenti del Centro Diurno? --> Si riporta, a titolo esemplificativo, il mese di luglio 2020: totale ospiti in tutta la struttura n. 72, di cui 12 utenti del Centro Diurno.

8) Il servizio di trasporto andata e ritorno dal Centro Diurno, è onere dell’aggiudicataria? In caso affermativo, si richiede di quantificare i mezzi da fornire (se sono onere dell’aggiudicatario) ed i km medi annui percorsi nell’ultimo triennio --> Non è richiesto un servizio di trasporto. Gli utenti interessati raggiungono autonomamente il Centro.

9) È possibile avere un elenco delle attrezzature messe a disposizione all’aggiudicatario? --> Al momento non è possibile, ma in sede di sopralluogo si potranno visionare le attrezzature messe a disposizione.

10) Si chiede di chiarire quanti posti siano destinati all’accoglienza notturna. A pag. 15 del capitolato riporta: 16 posti destinati ai soggetti di cui al precedente punto a); massimo 10 posti destinati a soggetti con problematiche socio-sanitarie complesse; massimo 10 posti destinati a soggetti vincolati ad un progetto sociale. I posti letto, sono 28? Come sono attualmente ripartiti tali posti letto? --> I posti letto vengono ripartiti in base alla richiesta dell'utenza, limitatamente ai posti disponibili. Come specificato a pag. 5 del capitolato oneri, i posti letto sono 28. Come sono organizzate le stanze, si potrà verificare durante il sopralluogo assistito.

11) Chiediamo conferma dell’interpretazione del capitolato a pagina 19: la permanenza in struttura è fissata da un minimo di 4 giorni lavorativi, fino ad un massimo di 24 mesi anche non consecutivi --> È corretto.

12) Chiediamo conferma che le persone destinatarie del servizio di cui all’art. 11 del capitolato, non usufruiscano di pasti. In caso contrario chiediamo di quantificarne la giornata alimentare --> Si conferma che l'utenza di cui all'art. 11 non riceve alcun pasto. L'Aggiudicatario dovrà reperire in struttura un'area per lo stoccaggio di alcuni beni di prima necessità da distribuire in caso di emergenza e provvedere nell'immediato ad organizzare la giornata alimentare (colazione, pranzo e cena) per i nuovi arrivati. I pasti non sono a carico dell'Aggiudicatario che, tuttavia, dovrà indirizzare l'utente a fare domanda di Assistenza Economica presso il Distretto Sociale di competenza.

13) Per le persone ospiti degli alloggi per nuclei familiari, sono da fornire derrate alimentari? --> No.

14) Si richiede di descrivere le modalità di fatturazione: si tratta di un fisso mensile o ad ore effettivamente svolte? --> Non è chiara la domanda. Nella fattura MISNA vanno decurtati i pasti non erogati. Si rimanda all'art. 18 corrispettivo e pagamenti del capitolato.

15) Si richiedono i massimali da garantire dell’assicurazione RCT-RCO che l’aggiudicatario deve fornire --> Non è al momento possibile rispondere a questa domanda. In sede di eventuale aggiudicazione verrà fatta richiesta con tutte le informazioni necessarie.

16) Si richiedono specifiche sul subappalto: è vietato come da disciplinare o è possibile --> Come indicato in disciplinare di gara, il servizio è subappaltabile.

Cordiali saluti,

l'Autorità di Gara

1-5 von 7 1 2